Trust o polizza vita? Parte seconda: proteggono il patrimonio con la stessa efficacia?

Illustrazione di codice binario virtuale astratto su calcolatrice e sfondo laptop. Big data e concetto di codifica. Multiesposizione.

Assicurazioni sulla vita e trust sono tra gli strumenti più utilizzati per la tutela del patrimonio. Entrambi presentano profili vantaggiosi, ma anche punti critici rilevabili in relazione a singole esigenze. Con riguardo ai beni segregabili, l’istituto del trust presenta una maggiore elasticità, potendo il disponente conferire nel fondo in trust beni di natura diversa (mobili […]

Trust o polizza vita? Parte prima: aspetti fiscali

Illustrazione di codice binario virtuale astratto su calcolatrice e sfondo laptop. Big data e concetto di codifica. Multiesposizione.

Tra gli strumenti che il nostro ordinamento mette a disposizione per la pianificazione del passaggio generazionale e la tutela del patrimonio vi sono la polizza vita e il trust: entrambi consentono ad un soggetto di garantire a beneficiari da lui stesso individuati la disponibilità di una somma di denaro o di una rendita, nonché, per […]

Trust e imposizione indiretta: sarà dirimente l’attribuzione di un diritto pieno ed esigibile?

Ragazzo serio premuroso in fila con giovane fath.

Da quando, nel 2006, è stata reintrodotta l’imposta sulle successioni e donazioni si discute sull’applicazione delle stesse agli atti istitutivi di “vincoli di destinazione”, inclusi gli atti di apporto di patrimonio in trust.  Se il primo orientamento dell’Agenzia delle Entrate fu nel senso dell’applicabilità, nella circolare n. 34/E del 20 ottobre scorso la stessa ha […]

Conferimento di immobile in trust e agevolazioni “prima casa”

Gruppo di case di legno in miniatura simili.

Con la circolare n. 34/E del 20/10/2022 l’Agenzia delle Entrate si è soffermata nuovamente sull’istituto del trust dando un quadro generale della disciplina fiscale applicabile. Tra i vari argomenti trattati – che avremo modo di approfondire in prossimi interventi – vi è anche quello della tassazione, ai fini delle imposte dirette, degli atti di dotazione […]

Blind trust: limiti di operatività in relazione ad un sequestro preventivo

Dollaro di Washington volto.

Il blind trust, utilizzato per risolvere il problema del potenziale conflitto d’interessi in capo a soggetti che assumono importanti incarichi pubblici o privati e che detengono ragguardevoli patrimoni, è un tipo di trust che realizza la massima separazione tra i beni conferiti nel fondo in trust e il disponente. La principale caratteristica è l’assoluta indipendenza […]

Trust: è solo del trustee la legittimazione passiva in giudizio

Visualizzazione silhouette del team di uomini d'affari nella riunione di gruppo.

Sebbene il trust sia riconosciuto soggetto passivo di imposta sul reddito delle società dall’art. 1 della Legge 296/2006, ciò non gli attribuisce una soggettività giuridica propria, non potendo “essere ritenuto ente titolare di diritti, dotato di personalità giuridica, in quanto l’effetto proprio di detto istituto è solo quello di istituire un patrimonio destinato ad un […]

Trust e Subtrust: neutralità fiscale e validità

Felice famiglia matura coppia di clienti consulenza legale espertoFelice famiglia matura coppia di clienti consulenza legale esperto.

In una recente sentenza depositata lo scorso 9 settembre (n. 26562/22), la Corte di Cassazione ha esaminato il caso di un trust familiare, istituito da marito e moglie, composto da tre sezioni, ognuna delle quali configurava un distinto subtrust. Nello specifico, secondo l’atto costitutivo, ciascun coniuge, disponendo l’attribuzione alla propria sezione di beni di proprietà, […]

Trust regolato da legge straniera e fallimento: la giurisdizione competente

“In tema di giurisdizione del giudice italiano, nel caso in cui sia stata avanzata da una curatela fallimentare la domanda principale di simulazione assoluta di un contratto istitutivo di trust stipulato dal fallito, non trova applicazione il reg. CE n. 1346/2000, relativo alle procedure di insolvenza, perché solo le azioni che derivano direttamente da queste […]

L’importanza dell’autonomia dei poteri del trustee

Blocchi di legno a gradini e figura umana che cammina su concetto di crescita aziendale sfondo bianco.

Affinché un trust possa essere riconosciuto e qualificato soggetto passivo ai fini delle imposte sui redditi, costituisce elemento essenziale l’effettivo potere del trustee di amministrare e disporre dei beni segregati nel fondo in trust. La risposta ad interpello n. 796 dell’1.12.2021 dell’Agenzia delle Entrate fornisce un quadro completo delle situazioni che determinano l’inesistenza fiscale di […]

Trust: tassazione di dividendi azionari e plusvalenze

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente esaminato il caso di un trust autodestinato il cui atto istitutivo prevedeva il conferimento da parte del disponente/beneficiario delle proprie quote di partecipazione di due S.r.l. e la costituzione di una rendita annuale a favore del medesimo pari ad una percentuale dei dividenti eventualmente distribuiti dalle predette società a favore […]