Approvato dall’ANAC il nuovo PNA

L'imprenditrice alzò la mano per negare questa cospirazione e non accettò i soldi per la corruzione per corrompere congiuntamente l'imminente grande piano, la corruzione è illegale e immorale. Concetto di corruzione.

Il Consiglio dell’ANAC, nella seduta del 17 gennaio 2023 (Delibera n. 7), ha approvato definitivamente il Piano nazionale anticorruzione che resterà valido ed operativo per i prossimi tre anni. Nell’ampio contesto di tale documento, è interessante osservare come le società, gli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici […]

Responsabilità 231: necessari due distinti profili colposi

Saggezza carta.

Con la propria recentissima pronuncia (sez. IV, n. 570 dell’11 gennaio 2023) la Suprema Corte si è espressa affermando come la responsabilità degli amministratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro non debba implicare automaticamente quella amministrativa dell’ente di appartenenza ai sensi del D.Lgs. 231/01, rilevando come la sentenza impugnata presentasse un […]

In vigore il decreto a tutela degli enti strategici

Panorama della città del crepuscolo Zona di fabbrica dell'industria della raffineria di petrolio e gas e serbatoio di stoccaggio con i binari ferroviari del treno container alla scena di notte cielo blu e priorità bassa della tempesta di nuvole.

L’attuale contesto internazionale di crisi energetica e di aumento dei prezzi delle materie prime pone a repentaglio il funzionamento ordinario di produzioni industriali considerate d’interesse strategico nazionale (uno stabilimento, per essere tale, ai sensi dell’art. 1 del DL 207/2012, deve essere individuato con DPCM). Il 28.12.2022 il CdM ha pertanto approvato il D.L. 5 gennaio […]

Estinzione del reato: non è sufficiente la cancellazione dal registro delle imprese

Cinematic Court of Law and Justice Trial: giudice che esclude una decisione positiva in un caso civile di famiglia, primo piano di un martelletto in sciopero per terminare l'udienza.

Sulla scorta di un recente orientamento di segno conforme (di cui si è trattato in un precedente contributo ‘Per la disciplina 231 l’ente si estingue ma non “muore”‘), il GIP di Milano ha pronunciato sentenza di applicazione della sanzione amministrativa su richiesta ex art. 63 D.Lgs. 231/01 (n. 2993 del 15.11.2022) nei confronti di una società estintasi […]

L’ente assolto: il fatto non è previsto dalla legge come illecito

Con decisione del 9 novembre 2022 (n. 44559/2022) la Suprema Corte ha annullato, senza rinvio, la sentenza d’appello pronunciata ai sensi del D.Lgs. 231/2001, nei confronti di un ente “perché il fatto non è previsto dalla legge come illecito della persona giuridica”. Nel caso di specie, nel giudizio di merito l’ente era stato ritenuto responsabile […]

Ancora qualche riflessione sul “whistleblowing”

Blocchi di legno con la parola Whistleblower.

Come in precedenza anticipato il Governo, in attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 ha ampliato la protezione ai soggetti qualificabili come “Whistleblower” (leggi anche la news “Whistleblowing: il nuovo decreto inciderà sulla disciplina 231“). In attesa della relativa pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il testo ad oggi disponibile, oltre al già trattato allargamento oggettivo e soggettivo dell’ambito […]

Whistleblowing: il nuovo decreto inciderà sulla disciplina 231

Legge sulla protezione degli informatori e legislazione sulla libertà di informazione idea concettuale con fischietto in metallo e martelletto giudice in legno su sfondo scuro.

Lo scorso 9 dicembre 2022 il Governo ha adottato l’atteso schema di decreto legislativo che, una volta in vigore, darà piena attuazione alla Direttiva (UE) 2019/1937, relativa alla protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione (cd. “direttiva Whistleblowing”). Con particolare riguardo al settore privato, anche prima di tale intervento l’impianto interno risultava già […]

Procedimento ex D.Lgs. 231/2001 e ne bis in idem: la procura dispone l’archiviazione

L'avvocato sta attualmente fornendo consulenza legale ai clienti.

La Procura della Repubblica di Milano ha archiviato, in applicazione del principio del ne bis in idem, il procedimento penale ex D.Lgs. 231/2001 a carico dell’ente, indagato per la commissione di un reato tributario ai sensi dell’art. 25 quinquiesdecies del Decreto 231, asseritamente commesso mediante simulazione di contratti di appalto in luogo di somministrazione di manodopera. Nel proprio decreto di archiviazione […]

Le informazioni tra OdV e collegio sindacale: un documento operativo

Controllo del concetto di uomo d'affari segno di spunta sulle caselle di controllo.

Predisporre o migliorare, nel contesto societario, la circolazione delle informazioni tra OdV e collegio sindacale attraverso un’efficace architettura di flussi informativi – completi e tempestivi – rappresenta un passaggio fondamentale per la gestione e la prevenzione dei rischi, compresi quelli di commissione di reati rilevanti ai fini della responsabilità amministrativa dell’ente ex D.Lgs. 231/2001.  È quanto emerge […]

Fatture in acconto e superbonus 110%: l’operazione è inesistente

Frammenti architettonici di Palazzo di Giustizia, Corte Suprema di Cassazione, Roma.

Desta interesse la recente decisione della Suprema Corte (n. 42012, depositata l’8 novembre 2022) che si è pronunciata in relazione al delitto di emissione di fatture per operazioni inesistenti, oltre che di truffa aggravata ai danni dello Stato – entrambi “reati presupposto” ai fini della responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/2001 – in relazione […]