IVASS pubblica i siti internet degli intermediari: ecco i principali punti di attenzione

Con avviso del 27 luglio 2023, l’IVASS ha reso noto di aver pubblicato la lista dei siti internet comunicati dagli intermediari iscritti al RUI o nel relativo Elenco annesso, utilizzati per promuovere o collocare prodotti assicurativi.

L’Istituto ha precisato che tale “lista NON include:

  1. i siti che sono risultati non accessibili, in costruzione, bloccati, in manutenzione;
  2. i siti contenenti esclusivamente l’accesso ad “un ambiente protetto” tramite credenziali/login e quindi non accessibili al pubblico;
  3. i siti delle Compagnie Assicurative in quanto non riferiti specificamente all’intermediario;
  4. i siti nei quali si offrono beni o servizi diversi dall’assicurazione, qualora non contengano una specifica sezione per la promozione e/o il collocamento di prodotti assicurativi;
  5. i profili social e le pagine web personali non adibiti ad attività di intermediazione assicurativa”.

Alla luce di quanto sopra precisato e di quanto disciplinato dal Provv. IVASS 128/2023, si elencano i principali punti di attenzione:

  • è vietato lo svolgimento di attività di promozione e/o collocamento tramite domini o sotto domini non comunicati all’IVASS e quindi non risultanti dall’elenco;
  • è necessario comunicare all’IVASS tempestivamente (e comunque entro 30 giorni) i domini/sotto-domini divenuti operativi/accessibili successivamente alla prima comunicazione;
  • qualsiasi variazione ai domini/sotto-domini già comunicati dovrà essere comunicata all’IVASS entro 30 giorni dalla variazione;
  • nuovi domini/sotto-domini registrati dopo l’entrata in vigore dell’obbligo dovranno essere comunicati all’IVASS entro 30 giorni dalla relativa registrazione.

.

Leggi il documento