GDPR:  sanzioni pecuniarie solo se violazione è dolosa o colposa

Nelle sentenze rese nelle cause C-683/21 e C-807/21 del 5 dicembre 2023 la Corte di Giustizia UE ha affermato che soltanto una violazione dolosa o colposa del GDPR può condurre all’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria.

Nel dettaglio:

👉 una sanzione amministrativa pecuniaria può essere irrogata ai sensi dell’art. 83 del GDPR solo qualora sia accertato che il titolare del trattamento ha commesso, con dolo o colpa, una violazione;

👉una sanzione pecuniaria può essere inflitta a un titolare del trattamento in relazione a operazioni di trattamento di dati personali effettuate per suo conto da un responsabile del trattamento, salvo che il “data processor” abbia:

  • effettuato trattamenti per finalità che gli sono proprie o
  • abbia trattato tali dati in modo incompatibile con il quadro o le modalità del trattamento quali erano stati determinati dal titolare del trattamento.

Visualizza documento