GDPR: Il Garante sospende il provvedimento sui metadati

L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha sospeso l’efficacia delle nuove linee guida sui metadati delle e-mail dei dipendenti ( “Programmi e servizi informatici di gestione della posta elettronica nel contesto lavorativo e trattamento dei metadati”) nelle quali – in particolare – veniva indicato in 7 giorni, estensibili di 48 ore per comprovate esigenze, il periodo di conservazione dei metadati degli account dei servizi di posta elettronica.

Per rispondere alle numerose richieste di chiarimenti ricevute, il Garante ha deciso di:

differire l’efficacia del documento di indirizzo e

promuovere una consultazione pubblica di 30 giorni sulle forme e modalità di utilizzo che renderebbero necessaria una conservazione dei metadati superiore a quella ipotizzata nel documento di indirizzo.

Visualizza documento