GDPR e informativa: cosa inserire nel contesto delle finalità del trattamento dei dati?

Uno degli elementi cardine che deve essere contenuto nelle informazioni da fornire all’interessato ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento (par. 1, lett. c) attiene all’indicazione delle “finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali”.

In concreto, il distributore assicurativo dovrà specificare gli scopi del trattamento (per esempio, finalità di distribuzione assicurativa, marketing diretto, marketing di soggetti terzi e profilazione). Sul tema, si evidenzia la necessità di tenere conto con attenzione delle indicazioni rese dalla nostra Autorità Garante che in due  decisioni (in particolare, provvedimento n. 348 del 20 ottobre 2022, doc. web n. 9825667 e provvedimento n. 431 del 15 dicembre 2022, doc. web n.  9856345) ha rimarcato che nell’informativa devono essere indicati solo i trattamenti effettivamente svolti e le finalità effettivamente perseguite in ossequio ai principi di trasparenza e correttezza (cfr. “Linee guida sulla trasparenza ai sensi del regolamento 2016/679” (WP260 rev.01), adottate dal WP29 il 29 novembre 2017 ed emendate l’11 aprile 2018).